lunedì 18 dicembre 2017
22.08.2015 - Redazione

Sport & Natura: il Parco del Mercantour, dove si respira la storia

Appuntamento per l'escursione domenica 30 agosto.

Il Col de Fenestre, luogo di passaggio, qui si respira la storia.

Frequentatissimo sin dalla notte dei tempi sono ancora palpabili i sentimenti di chi lo percorse: la devozione dei pellegrini che con fede superavano i rigori dell’inverno per raggiungere il Santuario della Madonna di Finestra, la fatica dei soldati, la speranza per chi perseguitato cercava attraverso questo passo una via di fuga!!!

Oggi, percorrendolo con la passione dell’escursionista, possiamo solo godere di un ambiente incontaminato dominato dall’incombente mole del Gelàs, punto culminante del Mercantour.

Dal rifugio, situato nelle immediate vicinanze del Santuario, ci inoltreremo su una agevole mulattiera ed in breve tempo raggiungeremo una conca ondulata ed ecco tra magra erba spiccare lo scintillio delle acque limpide del Lac de Finestre che farà bella mostra di sé sotto varie prospettive per quasi tutto il percorso.

Ma cosa sono quelle aperture camuffate tra le rocce? Tanti piccoli occhi sembrano spiarci attraverso quelle fessure, le stesse che hanno permesso, ad altri per motivi bellici di godere come noi del vasto e suggestivo panorama che si aprirà al nostro sguardo.

Finalmente…giunti al colle e salutando con lo sguardo la mulattiera che si inoltra serpeggiando tra massi e detriti nella Valle Gesso ecco comparire, ad un occhio attento, con la sua inconfondibile sagoma il Cervino ed un pochino più a est il Monte Rosa.

Lasciando il passo, dove non è insolito incontrare gruppi di stambecchi, dopo una serie di tornanti risaliremo alla sella detritica del Pas des Ladres.

Giu’ nel fondovalle occhieggia il bel Lac des Tecolpas così insolito con il suo isolotto abitato da larici che con la loro chioma protesa verso l’alto sembrano voler attirare la nostra attenzione sullo splendido e selvaggio anfiteatro che si aprirà sull’Haut Boréon.

Ritrovo: ore 7,00 a Ventimiglia

Prenotazione: prenotazione obbligatoria entro le 20,00 del giorno precedente presso la guida ambientale escursionistica Rosso Marco al 3387718703

o marcoebasta@yahoo.it, www.attraversolealpiliguri.eu

Abbigliamento e attrezzature: scarponcini da trekking, pantaloni lunghi, pile o maglione, giacca a vento o cerata, acqua e pranzo al sacco.

Negozio di fiducia:Pastorino, Corso M.Ponzoni 96/98, Pieve di Teco tel/fax 0183/36286 www.pastorinocalzature.it

Dati tecnici:durata 6 ore, dislivello 660 metri circa, difficoltà E

Costo dell’escursione: euro 10,00 - gratuita per i ragazzi al di sotto dei quindici anni.

www.attraversolealpiliguri.eu


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo